Il sogno e il vero

 

Mettere insieme lavoro e piacere; quando accade mi sento felice… così ieri un piccolo pranzo fuori con Charles, in una locanda emiliana (lì per lavoro mio e suo), molto frequentata dai signori camionisti, quelli che sanno mangiare bene, una locanda trovata per caso. Ho sgarrato la mia perenne dieta prendendo un dolce, prima ne ho lasciato metà, poi sono tornata a tuffarci la forchetta… buono.

E questa notte un pensiero notevole: ho sognato che prendevo una bella strada, con l’auto. E ho sognato mia madre che veniva a casa mia (era giovane e bella) e per lei c’era un letto matrimoniale (quello che con Charles abbiamo messo in camerina a Viareggio questa estate) dove si fermava.

Il sogno era ridente.

Quanto vorrei rivederla, era bella. Stanotte, quel bell’incontro. e un grande abbraccio, dio che abbraccio, tutto naturale e amorevole.

Buongiorno giorno.

 

Ho le scarpe ‘English’… love u

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *